Alla Camera dei Deputati con i Presidenti dei Consigli Regionale di Umbria, Abruzzo e Lazio

“Inserire nel Decreto Milleproroghe, attualmente in discussione al Senato, interventi che vadano a sostenere i lavoratori e le imprese dei territori colpiti dal sisma. Tra queste la proroga al 31 dicembre 2017 del trattamento d’integrazione salariale in favore dei lavoratori del settore privato; la possibilità per le imprese che abbiano subito danni e che abbiano già in corso un intervento di cassa integrazione straordinaria, di sospendere il trattamento e presentare una richiesta di cassa integrazione a seguito di eventi sismici; l’istituzione di un fondo per un rimborso per le spese di trasporto sostenute in proprio dai lavoratori sfollati per gli spostamenti dalle zone di alloggio temporaneo al luogo di lavoro. Richieste, tra l’altro, già sollecitate dalle organizzazioni sindacali di CGIL, CISL e UIL.”

Questo quanto ho proposto nel corso dell’incontro, avvenuto a Roma, tra i Presidenti dei Consigli regionali di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo e la Presidente della Camera, Laura Boldrini.
La riunione è stata indetta per proseguire la collaborazione tra le istituzioni avviata subito dopo il sisma, che ha colpito l’Italia centrale nel 2016, con la serie di incontri da me promossi ad Ascoli Piceno e Ancona, Nel corso di questi incontri è stato costituito un tavolo inter – istituzionale permanente proprio per mantenere costante il rapporto tra Camera dei Deputati e Consigli regionali sugli interventi post-terremoto.
L’incontro è stato molto utile per verificare lo stato dell’arte e ragionare insieme per superare i problemi e le criticità esistenti. In questo momento così difficile è’ fondamentale intensificare la collaborazione tra le istituzioni. Occorre da parte di tutti senso di responsabilità ed è indispensabile evitare polemiche inutili.